Descrizione Progetto

Benvenuto al sud….

Workshop fotografico tra sassi e tradizioni

Dal 3 al 9 Giugno 2022

Fotografo

550

Accompagnatore

500

8 giorni

Perla

Max 8 partecipanti (compresi eventuali accompagnatori)

Analisi delle foto

Trasferimenti in pulmino privato

Libro digitale

Vi proponiamo una settimana per esplorare l’accoglienza del sud Italia, Basilicata tra sassi, paesi abbandonati e tradizioni antiche.
Ci muoveremo con il nostro pulmino privato e con l’ aiuto del bravissimo Piero potremo scoprire i segreti e le storie di un territorio poco conosciuto.
Visiteremo piccoli borghi abbandonati arroccati su alture e circondati da calanchi, che fotograferemo in un’ atmosfera onirica nella loro affascinante desolazione.
La nostra base sarà nel cuore dei sassi di Matera.
Dedicheremo a Matera un’ intera giornata e visiteremo il Parco della Murgia con le sue chiese rupestri affrescate.
Non mancheranno momenti di condivisione e revisione delle foto realizzate.
La vicina Bari è servita con molti voli giornalieri da varie città italiane, abbiamo organizzato il trasferimento riservato da Bari a Matera. Naturalmente è sempre possibile arrivare in macchina.

Venerdì 3 giugno 2022

Tardo pomeriggio incontro aeroporto di Bari per raggiungere Matera con il nostro pulmino privato (che sarà a nostra disposizione per tutto il workshop)
Presentazione del workshop, conoscenza tra i partecipanti, cena e pernottamento.

Sabato 4 giugno 2022

Dopo colazione, MATERA ci accoglie per un’esperienza fotografica unica tra i suoi sassi. Matera, Patrimonio Mondiale dell’ Umanità, espressiva e toccante la sua bellezza.
Matera è nota come la città dei sassi con interi quartieri di case completamente scavate nella roccia. Il suo fascino ha ispirato scrittori come Carlo Levi che la descrive nelle celebri pagine di Cristo si è fermato ad Eboli, registi come Pierpaolo Pasolini che vi girò nel 1964 Il Vangelo Secondo Matteo e Mel Gibson che nel 2003 vi ha ambientato il film The Passion.
Matera vanta diecimila anni di storia, testimoniati da tracce di civiltà diverse. E’ il terzo insediamento urbano più antico del mondo (dopo Aleppo e Gerico)
Non è stata eretta sulla roccia ma scavata nel calcare della gravina e nelle facciate delle abitazioni a volte sono visibili antichi fossili. Passeggeremo con le nostre macchine fotografiche tra i suoi angoli più suggestivi tra i sassi.
Rientro in Hotel

Domenica 5 giugno 2022

Dopo colazione partiamo per visitare il bianco paesino di PISTICCI e CRACO città fantasma, arroccata su un’ altura. Del vecchio paese resta la strada e le case in pietra abbandonate aggrappate alla roccia.
Proseguiamo per ACCETTURA per fotografare la tradizionale festa del Maggio, E’ un rito di culto agrario di origini pagane. Un cerro di quasi 30 metri di altezza, il più alto e robusto del Bosco di Montepiano chiamato il Maggio, viene abbattuto e trasportato da cinquanta coppie di buoi di razza podolica, accuratamente coperti di fiori con l’immagine del Santo patrono, San Giuliano, sulla fronte. La forza di questo docile animale, viene impiegata durante il rito del singolare “matrimonio” simbolico che si celebra tra un tronco, lo “sposo”, e una cima di agrifoglio, la “sposa”. L’ unione tra due alberi, un arcaico inno alla fertilità della terra e alla vita che si rinnova.
(Gli alberi da unire non devono essere imparentati, per questo vengono prelevati in luoghi diversi, spesso molto lontani, e trasportati in cortei separati.) Mentre i buoi trascinano questi enormi tronchi una folla festante li accompagna. L’antico rito di fertilità è di auspicio per un buon raccolto.
Rientro in Hotel

Lunedì 6 giugno 2022

Oggi trascorreremo la giornata nel caratteristico paesaggio della MURGIA MATERANA, per fotografare il connubio tra attività agricola e gestione del territorio. Gaetano Scarilli, un passato da ispettore del Corpo Forestale di Matera, una vita dedicata all’ allevamento delle mucche di razza podolica, razza bovina proveniente dall’ Ucraina. La Podolia è una regione situata nella zona sud-occidentale dell’attuale Ucraina. Il ceppo Podolico comprende un antichissimo gruppo di razze bovine, considerate le più dirette discendenti dell’ uro, il bovino selvatico europeo che si estinse probabilmente nel diciassettesimo secolo. Da secoli la Podolica rappresenta uno degli elementi caratteristici di questo paesaggio.
Gli occhi di Gaetano si illuminano quando comincia a raccontare cosa si nasconde dietro ad un pezzo di cacio, di burro, di ricotta. La mucca podolica è una bestia docile, predisposta ad interagire con l’ uomo. Il latte si munge in contemporanea assunzione di latte da parte del vitello, il cui allontanamento ne determinerebbe la scomparsa della produzione.
Il prodotto di eccellenza è la MANTECA, ottenuta dalla ricotta-formaggio. Gaetano, come tutti i casari podolici, la fa con il latte intero. Rimestata e raffreddata con acqua fredda per favorire la separazione della componente grassa, viene battuta a mano, fino a realizzarne delle palle che vengono poi insacchettate in un involucro di pasta filata. Ha la particolarità di essere composta da due parti, quella esterna fatta dalla stessa pasta filata della scamorza, quella interna costituita da un cuore di burro.
Il caciocavallo, è prodotto con il caglio e prevede l’ impiego di tini in legno di acero, per rilasciare inebrianti aromi al prodotto, si conserva appeso a cavallo (da cui il nome) di una trave per l’essiccazione.
Avremo l’opportunità di fotografare molti momenti della giornata di un vaccaro e delle sue podoliche.
Al ritorno da questa splendida esperienza, andremo a fotografare il tramonto sugli antichi Sassi dal Parco della Murgia. E’ una tappa necessaria per capire davvero Matera.
Rientro in Hotel

Martedì 7 giugno 2022

Dopo colazione partiamo verso uno dei borghi più belli d’ Italia. GINOSA VECCHIA, set del film “Tulipani – Amore, onore e una bicicletta”, tante sorprese aspettano i nostri obiettivi in questo luogo.
Nel pomeriggio andremo ancora ad esplorare con le nostre macchine fotografiche. SANT’ ANGELO LE FRATTE, un angolo di Lucania che si racconta attraverso i suoi abitanti, i suoi murales, le cantine ricavate direttamente nelle grotte profumate dal mosto dell’uva utilizzate per conservare vino e formaggio.
Rientro in hotel

Mercoledì 8 giugno 2022

Dopo colazione ci attende il PARCO dei CALANCHI di ALIANO per emozionarci ancora camminando e fotografando nel silenzio di un paesaggio lunare e poi ALIANELLO VECCHIO un altro stupendo borgo fantasma, dove potremo fotografare molti oggetti di uso comune, lasciati a causa del terremoto che con la sua potenza distruttiva ha costretto i suoi abitanti ad abbandonarlo in fretta.
Raggiungeremo poi CASTELMEZZANO, gemma incastonata nelle Dolomiti Lucane e PIETRAPERTOSA, antico borgo medievale, la posizione strategica lo fa sembrare un presepe intagliato nella montagna. Qui aspetteremo e fotograferemo il tramonto in un’ atmosfera suggestiva.

Giovedì 9 giugno 2022

Mattinata dedicata alla revisione e analisi delle fotografie.
Ore 12 fine workshop.
Trasferimento aeroporto Bari

Prenota qui questo workshop fotografico

    Iscriviti alla newsletter per essere sempre aggiornato sui prossimi workshop e viaggi fotografici

    Nome (richiesto)

    Cognome(richiesto)

    Email (richiesto)

    LIBRO FOTOGRAFICO

    Al termine del viaggio i partecipanti potranno inviarci una selezione delle loro foto che saranno utilizzate  per creare un magnifico Ebook fotografico formato A4 di circa 100 pagine.
    La versione digitale in alta risoluzione sarà messa a disposizione di tutti gratuitamente, la versione stampata 23.5cmX31cm, potrà essere richiesta al costo di 55€ spese di spedizione comprese.

    Benvenuto al sud…Basilicata tra sassi e tradizioni

    550
    • Durata:7 giorni
    • Difficoltà:facile
    • Posti disponibili: Minimo 5 – max 7 fotografi
    • Quota accompagnatore: 500€
    Prenota qui questo workshop fotografico

    oppure

      Vorrei più informazioni: contattatemi

      La richiesta non è vincolante per la partecipazione, lascia i tuoi dati e ti contatteremo al più presto.

      Il tuo nome (richiesto)

      La tua email (richiesto)

      Ripeti la tua email (richiesto)

      Il tuo telefono (utile per un contatto più veloce e personale

      Il tuo messaggio (facoltativo)

      Read Offline: